Una povera pazza ed il suo blog

C’era una volta, quasi alla fine di novembre, una povera pazza che decise di aprire l’ennesimo blog “letterario”. Pazza perché di blog letterari ce ne sono a bizzeffe, a iosa, ad oltranza (e chi ne ha più ne metta) e chi ha voglia, direte voi, dell’ennesimo blog?! Eh, avete anche ragione. Forse nemmeno io ho voglia di questo ennesimo blog. Ne ho aperti e chiusi almeno 5 negli ultimi anni. Quindi, direte nuovamente voi, perché seguire una povera pazza indecisa?! E anche qui avete ragione. Avrete già chiuso pagina o state ancora ascoltato il delirio di questa matta? Se non avete ancora chiuso, vi consiglio di cliccare in alto a destra su quella bella croce rossa.

Se invece volete continuare ad ascoltare deliri e farneticazioni, fate pure, ma poi non lamentatevi: io vi avevo avvertito.

Dicevamo… nonostante il continuo apri e chiudi di blog, la matta ha deciso di aprirne un altro. Questa volta, però, ha davvero molta grinta e motivazione dentro di sé. Si sente determinata a proseguire con questo progetto non ancora ben definito. Questa povera matta si chiama lettrice torinese. Lettrice perché se non avesse letto, questo non sarebbe stato un blog letterario. Torinese perché Torino è la sua città adottiva, ma in realtà è la città del suo cuore, quella che le ha rapito anima e corpo. Quindi questa povera matta d’una lettrice torinese ha deciso di affibbiarsi un nome più un aggettivo che la rappresentano. Vi aspettavate che si sarebbe chiamata povera pazza, eh?!

La lettrice torinese vuole ripetere nuovamente che non sa cosa vuole farne di questo ennesimo blog. Sa solo che ha un’incredibile voglia di scrivere, di se stessa, dei suoi libri e della Torino che la circonda. E non si aspetta che qualcuno la segua, infondo blog più belli e interessanti ce ne sono, ma se proprio qualcuno decidesse di leggerla, sappiate che qualcuno vi rinchiuderà in manicomio assieme a questa povera pazza scatenata.

Se volete saperne di più di lei, be’, non vi resta che aspettare le prossime puntate, in cui magari potrete approfondire un po’ di più la sua conoscenza.

Annunci

3 thoughts on “Una povera pazza ed il suo blog

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: